Mantello rosso e crema - Norsk Skogkatt italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La genetica

MANTELLO ROSSO E CREMA

La gamma dei colori feomelanistici è composta dal colore rosso e dalla sua diluizione il crema.
Il colore rosso viene indicato con la lettera O (orange) grande.
Il gene del colore rosso viene anche definito il colore del sesso, in quanto è l’unico che viene trasmesso con esso.
Sappiamo che i maschi possiedono due cromosomi sessuali indicati con XY, le femmine possiedono due cromosomi sessuali indicati con XX. Il maschio però riceve la Y dal padre e una delle due X dalla madre. I geni che portano i pigmenti colorati O (orange) – o (non orange) sono situati sui cromosomi sessuali femminili XX ed è quindi per questo motivo che i maschi (che ovviamente possiedono il cromosoma sessuale Y) non possono portare contemporaneamente il rosso e il non rosso.
I maschi che normalmente hanno un unico cromosoma X possono quindi essere solo rossi (XOY) o non rossi (XoY), mentre le femmine possono essere rosse (XOXO), non rosse (XoXo) e rosse e non rosse (XOXo) ovvero squama o tortie.
Il gene O (orange) allo stato omozigote è epistatico nei confronti del gene B (nero), del gene Aguti (tabby) e del non aguti (unito). Questo vuol dire che maschera molto bene la loro espressione, quindi le striature nel gatto rosso sono sempre presenti ed è possibile solo con l’esame dei suoi figli stabilire il suo vero genotipo, ovviamente accoppiandolo con un gatto solido, se nasceranno gattini solidi, il nostro genitore sarà aa cioè non tabby.
Solo il gene della diluizione agisce anche sul colore rosso ed è per questo motivo che abbiamo anche il crema (O-dd).

 
Membri di

 


PROSSIME ESPOSIZIONI


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
VANZAGHELLO (MI)
30 SETTEMBRE - 01 OTTOBRE 2017




ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
OVADA (AL)
28 - 29 OTTOBRE 2017



CLICCA SULLE LOCANDINE PER
VISUALIZZARE IL CALENDARIO EXPO

 
Copyright © Norsk Skogkatt Italia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu