Riassunto - Norsk Skogkatt italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La genetica

RIASSUNTO

Siamo arrivati alla fine della nostra avventura in questo mondo di geni, a volte ………… incomprensibili, ma basta un po’ di attenzione per renderci conto che poi non sono così difficili da capire.

I geni per la colorazione, i disegni ecc. del pelo sono indicati con lettere dell’alfabeto: maiuscole per i dominanti e minuscole per i recessivi, quelle di seguito indicate si riferiscono solo al gatto norvegese della foresta e sono: A/a – B/B – C/cs.. – D/d – I/i – L/l - O/O - S/s – T/tb – W/w.

A= agouti – a= non agouti
Aguti il gatto sarà tigrato mentre non aguti il gatto non avrà la tigratura.

Tabby
Il gene agouti abbinato con il gene della tigratura o tabby determina, qualunque sia il colore del mantello, il disegno che comparirà su di esso.
Vi sono vari tipi di disegno che vengono indicati in questo modo:
TT= mackerel tabby – tabby tigree – spotted tabby
tbtb= blotched tabby – classic tabby

L/l
La lunghezza del pelo è data dal gene indicato con la lettera L grande (pelo corto) e l piccola (pelo lungo e semilungo), pertanto tutti in nostri amici a quattro zampe di razza norvegese delle foreste sono indicati ll pelo semilungo.

C/c
L’intensità del colore del pelo è indicata con C che vuol dire che la colorazione del mantello è uguale su tutto il corpo. Il suo recessivo è il cosiddetto mantello “siamese”, pertanto anche questo gene rimane invariato per i nostri amici norvegesi (CC).

D/d
La densità del colore è indicata con la lettera D grande, questo gene permette che la colorazione del pelo sia densa come il nero e il rosso. Il suo mutante è il d piccolo che da origine ai colori diluiti come il blu e il crema.

Colori eumelanistici e feumelanistici
I colori dei mantelli si suddividono in due gruppi: eumelanistici (nero e sue diluizioni) e feumelanistici (rosso e sua diluizione).
B = il colore nero è indicato con la lettera B grande e abbinato con la sua diluizione da origine al blu (B-dd).
O = il colore rosso è indicato con la lettera O (orange) ed è anche definito il colore del sesso, in quanto è l’unico che si trasmette con esso.
I geni del colore rosso sono situati sui cromosomi XX pertanto le femmine sono portatrici di rosso e non rosso (squama/tortie) mentre i maschi sono solo rossi o neri.
Il rosso abbinato con la sua diluizione da origine al crema (O-dd)

Pezzatura del bianco
La distribuzione della pezzatura del bianco indicata con la lettera S grande è più o meno estesa a secondo di come si distribuisce il bianco, ovvero se è omozigote (SS) o eterozigote (Ss):

Mitted
presenta ¼ di bianco su tutto il corpo (Ss), sono quei gatti che sono quasi totalmente colorati ad eccezione della parte bianca presente sui piedi, sulle zampe posteriori, sull’addome, guance e collare.

Bicolore
presenta 1/3 – 2/3 di bianco su tutto il corpo (Ss), sono quei gatti che presentano il colore sul dorso, coda e testa mentre il resto è bianco.

Arlecchino
presenta 5/6 di bianco (SS)e 1/6 di colore. Il colore è limitato alla testa, coda e qualche macchia sul dorso.

Van
presenta la massima espressione della pezzatura del colore bianco (SS). Il colore è limitato alla coda e due macchie ben distinte e separate sulla testa, è il tipico mantello del Turco Van.

W/w
La W grande è la lettera con la quale viene indicato il gatto con il mantello totalmente bianco che determina l’assenza di colore ed è un dominante su tutti gli altri colori.
Un gatto bianco nasconde sotto questa colorazione qualsiasi colore e solo accoppiandolo con un gatto colorato si scoprirà se porta o non porta una determinata colorazione, cioè se il gatto è omozigote (WW) o eterozigote (Ww).

I/i
Questo è il gene dell’inibizione del colore e fa in modo che solo la parte terminale del pelo è colorata mentre la base è bianca.
L’unica differenza tra il mantello smoke e il mantello silver è la presenza del gene aguti che determina o meno la presenta della tigratura.
Ciò significa che un gatto a tinta unita sarà smoke mentre un gatto tigrato sarà silver.

Gene recessivo
L’indicazione del gene dominante seguito da un trattino significa che: non sempre si sa cosa si nasconde dietro, solo accoppiandolo si potrà, a volte, scoprire se il nostro micio è portatore di un gene recessivo oppure no. Va detto inoltre che il gene recessivo per manifestarsi deve incontrare un altro recessivo (es.: diluizione= dd - no bianco= ss - blotched tabby= tbtb ecc.)

Ecco perché i pedigee sono così importanti, nel dare informazioni su quello che il nostro gatto potrebbe portarsi dietro, anche perché i colori recessivi possono comparire anche a distanza di svariate generazioni.

Membri di

 


PROSSIME ESPOSIZIONI


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
VANZAGHELLO (MI)
30 SETTEMBRE - 01 OTTOBRE 2017




ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
OVADA (AL)
28 - 29 OTTOBRE 2017



CLICCA SULLE LOCANDINE PER
VISUALIZZARE IL CALENDARIO EXPO

 
 
Copyright © Norsk Skogkatt Italia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu